BIOGRAPHY

Alessio Calciolari e Filippo Michelangelo Ceredi sono due artisti attivi sul territorio di Milano che si sono conosciuti durante i laboratori di Daria Deflorian “Prove di libero rigore” tenuti presso LachesiLAB tra dicembre 2014 e aprile 2015.

Alessio Calciolari attore, performer e regista. Studia teatro danza alla scuola Paolo Grassi di Milano. Prosegue la sua formazione in Biennale danza 2009 con Ismael Ivo e poi con la compagnia NUT. Dal 2009 è membro della compagnia Nina’s Drag Queens di Milano e segue la regia del monologo “Vedi alla voce Alma” presentato a Danae Festival nel 2015 e poi al festival di Edimburgo nel 2018 a Summerhall. Con Filippo M. Ceredi sviluppa la performance “Staring Backwards” con il sostegno di Teatro delle Moire, Zona K e Santarcangelo Festival. Fa parte dell’organizzazione de “Un cammino nel cuore della notte” promosso da diversi artisti indipendenti milanesi e sviluppa con loro il progetto radiofonico “RadioVisione” e il podcast “Extraterrestre”. A settembre 2020 insieme alla compagnia Nina’s Drag Queens debutta con “Le Gattoparde” alla Biennale di Venezia.

 

Filippo Michelangelo Ceredi cresce e studia a Milano, dove si laurea in filosofia. Lavora come assistente alla regìa di Marco Bechis nel film Il sorriso del capo (2011) e nella serie web Il rumore della memoria (2014). Successivamente si avvicina al teatro seguendo i laboratori del Teatro delle Moire. Nel 2016 esordisce a Danae Festival con Between Me and P., presentato successivamente a Santarcangelo Festival, Short Theatre, Festival Parallèle e Festival delle Colline Torinesi. 

Nel 2019 realizza la performance Psalming per la Biblioteca dell’esilio di Edmund de Waal all’Ateneo Veneto di Venezia. Debutta inoltre con EVE #1, primo capitolo di un nuovo progetto performativo che parte da una riflessione sulla comunicazione di massa contemporanea. Nel 2020 EVE #2 viene presentato alla Biennale Teatro di Venezia.

Dal 2017 al 2020 si forma alla scuola triennale Rhizoma/le pratiche dell’Ascolto condotta da Cinzia Delorenzi.